Speciale di Natale | Christmas Special

Anche quest’anno sei in ritardo clamoroso con i regali di Natale? Anche quest’anno si è creato il solito dramma familiare al suono di “lo passiamo dai miei o dai tuoi?”? Anche quest’anno vorresti essere come il Grinch e dedicarti alla misantropia da una caverna remota?

Se ti riconosci in questa descrizione, probabilmente non sei il solo, ma abbiamo delle cattive notizie per te. Noi amiamo il Natale, ascoltare in loop “All I Want for Christmas Is You e incarnare lo spirito giocondo di Mariah. Amiamo anche Panettoni, Pandori e calendari dell’avvento pieni di cioccolatini (o di shottini di vodka ma… shhhh! È un segreto!).

Non solo, ma vogliamo portarti in giro per il mondo a scoprire come passano il Natale in tutti quei paesi dove si parla l’inglese come prima lingua, per trovare analogie, differenze, e perché no, altre ragioni per amare, o odiare, il Natale.

E allora, tutti sulla slitta!

Vuoi leggere l’articolo più tardi? Scarica gratuitamente il PDF, compila il form:


Natale all’equatore (a casa dell’autore)

Ebbene sì, per questo tour mondiale a caccia di tradizioni natalizie, partiamo da casa mia, il Kenya. Se la cosa vi stupisce, sappiate che in Kenya non solo l’inglese è lingua ufficiale, ma si celebra il Natale come in tutto il resto del mondo, anche a causa del fatto che la stragrande maggioranza della popolazione è di fede Cattolica.

In Kenya non vedrete abeti decorati ma è più probabile che fiocchetti e palline siano appesi a palme e cipressi. Anche Santa Claus avrà un twist esotico e invece che sulla slitta, è più probabile che porti i regali in sella ad un cammello o alla guida di una Land Rover.

Le celebrazioni di Natale sono molto sentite in Kenya, e dopa la “Kesha”, la messa della Vigilia, ci si ritrova in famiglia per celebrare insieme cantando e mangiando e aspettando i cori organizzati dai gruppi di quartiere. La festa va avanti così a lungo che solitamente il 26 dicembre è dedicato a… dormire!

Come si dice Buon Natale in Kenya? Per non tradurlo nelle 68 lingue presenti in Kenya, limitiamoci all’inglese e allo swahili:

1) Merry Christmas; 2) Heri ya Krismasi!

famiglia felice che si fa un selfie per natale

Un Natale regale, a casa della Regina (Elisabetta, non Mariah!)

Nel caro e vecchio Regno Unito, il Natale è davvero una cosa seria. Le decorazioni illuminano case e strade di tutte le città e c’è grande enfasi intorno allo scambio dei regali. A differenza dell’Italia, dove i regali si trovano solamente sotto l’albero, nel Regno Unito, e in altri paesi di lingua inglese, i regali si trovano nelle “stockings” (le calze) appese al caminetto, rigorosamente personalizzate con il nome del membro della famiglia a cui appartiene quella calza.

Cosa mangiano gli inglesi? Niente fish and chips, ma il menù di Natale comprende l’immancabile roasted turkey,pigs in blankets e il pudding nelle versioni Yorkshire e al cioccolato.

Natale verde Irlanda

Dai vicini degli inglesi, il Natale assume una forte connotazione religiosa. Un po’ come in Italia il periodo natalizio va dall’8 dicembre al 6 gennaio quando si festeggia l’Epifania (Epiphany, also known as “Little Christmas”). Santa Claus viene nominato Saint Nicholas ed è più probabile vederlo raffigurato nel suo originale abito verde. Già perché San Nicola, così come il Jultomten, il Babbo Natale scandinavo, erano vestiti di questo colore.

Natale in Nord America

Del Natale in America sappiamo tante cose. Più grande è, meglio è! Luci, addobbi, canzoni, cori, messe, chi più ne ha, più ne metta. Negli Stati Uniti, la stagione natalizia ha inizio subito dopo le celebrazioni del Thanksgiving (se ti sei perso l’articolo sul Thanksgiving, clicca qui!), e termina il 26 dicembre con i grandi saldi di fine anno. I pranzi di Natale in America non potrebbero essere più diversi, e questo dipende dalle tantissime influenze culturali presenti nel paese e nei diversi stati.

Le cose non sono tanto diverse nel vicino Canada, anche se a differenza dei cugini americani, lo scambio dei regali avviene la sera della Vigilia e non il giorno di Natale. In Canada poi, il 26 dicembre è festa, e come tale, tutti i negozi sono rigorosamente chiusi. Chi vorrà fare grandi acquisti per i saldi di fine anno dovrà aspettare il 27 dicembre.

Christmas In America And In United Kingdom Is Very Different

[fusion_youtube id=”https://www.youtube.com/watch?v=US8jtz1eOuQ” alignment=”” width=”” height=”” autoplay=”false” api_params=”” title_attribute=”” hide_on_mobile=”small-visibility,medium-visibility,large-visibility” class=”” css_id=”” /]

Speexx realizza progetti di formazione e valutazione linguistica blended a distanza per le aziende. Aiutiamo le grandi organizzazioni in tutto il mondo a incrementare la produttività attraverso il miglioramento delle competenze comunicative dei propri dipendenti.

FIND OUT MORE!