Working Smarter: il caso Fastweb

Working Smarter: il caso Fastweb

Martedì 5 marzo 2019 ore 12

HR Webinar gratuito

Così come l’evoluzione tecnologica, da sempre, stravolge gli spazi e i tempi della vita e del lavoro, lo Smart Working ridiscute il contesto aziendale. Le nuove politiche di lavoro agile trasformano il modo di lavorare, riempiono i network e svuotano gli spazi fisici a cui siamo abituati, a favore di una modalità più flessibile e smart. In questo webinar le relatrici identificheranno vantaggi e sfide dello Smart Working, fornendo consigli pratici per sviluppare una Smart Learning policy di successo.
webinar-fastweb
Iscriviti ora!

Relatori:

Luciana De Laurentiis
Luciana De Laurentiis
Manager of Internal Communication & Change Management at Fastweb
Silvia Borghi
Silvia Borghi
Process & Benefit Professional at Fastweb
Martina Mauri
Martina Mauri
Ricercatrice degli Osservatori HR Innovation Practice e Smart Working
Giulia Mendoliera
Giulia Mendoliera
Marketing Manager at Speexx

Main topics

  • Qual è la situazione attuale dello Smart Working in Italia
  • Il processo evolutivo dello Smart Working in Fastweb: la trasformazione del workspace e del modo di lavorare
  • Smart working: i benefici per Talent Attraction e Talent Retention
  • Gli ostacoli dello Smart Working e come superarli
Iscriviti ora!

Leggi Rimani informato su HR Trends e language tips sul blog di Speexx:

Colloquio di lavoro in inglese: le 12 possibili domande e come rispondere

Se sostenere un colloquio di lavoro è generalmente stressante, affrontarlo in inglese può diventare motivo di ulteriore tensione e insicurezza. Se ci si auto certifica un livello di inglese alto e non si è in grado di sostenere una conversazione disinvolta, qualsiasi altra informazione riportata sul curriculum potrebbe perdere di valore. 

Il futuro del talent management: 7 trend da monitorare nel 2019

Il capitale umano è il più grande asset e la più grande chiave per raggiungere i risultati di business. La formazione in azienda risulta essenziale da una parte per lo sviluppo e per il mantenimento dei lavoratori attuali, dall’altra per attrarre talenti e personale altamente qualificato presso la propria organizzazione.

L’utilizzo delle neuroscienze per un apprendimento personalizzato

I cervelli dei singoli studenti sono unici – cambiano e si adattano costantemente. Man mano che apprendiamo vengono create nuove connessioni e vengono creati nuovi percorsi neurali. Questo è noto come plasticità sinaptica. Nella neuroscienza dell’apprendimento, questo concetto ha sostituito la convinzione che apprendiamo meglio durante l’infanzia, piuttosto che in età adulta, dal momento che i nostri cervelli sono meno ricettivi alle nuove esperienze e all’apprendimento.