Colleghi, Addio! – Farewell, colleagues!

Il rientro dalle ferie estive pone sempre alcuni interrogativi esistenziali. Primo tra tutti “perché le ferie finiscono?” e ancora “perché non possiamo vivere una vita in vacanza?”. Ma il rientro dalle ferie presenta anche alcune insidie, tra cui: pile di lavoro arretrato, valanghe di e-mail da leggere e il capo che ti ricorda i target da raggiungere entro fine anno. Insomma, settembre andrebbe come minimo cancellato dal calendario. Ma se pensavi che fosse finita qui, ti sbagli di grosso. Hai presente quel collega simpatico, quello che ti invita sempre a prendere il caffè, la tua ancora di salvezza nei momenti no? Bene, ti ha appena detto che se ne va a lavorare in un’altra azienda (dove per altro lo pagano meglio per lavorare meno). Ah, dimenticavo! Se ne va anche la Patty. Ma sì, dai che la conosci… la Patty della contabilità. Lei sì che ha raggiunto il “sogno”, va in pensione.

Ora, immagina che tutto questo accada nella nuovissima sede estera dove sei appena stato trasferito. Ricapitolando: sei tornato dalle ferie, sei oberato di lavoro dal minuto 1 del tuo rientro in ufficio e i tuoi colleghi se ne stanno andando. Un vero e proprio “large-scale disaster”, un po’ come il tuo inglese (ma per questo abbiamo una soluzione. Mai sentito parlare dei corsi Speexx?).

Ma concentriamoci su un problema alla volta. Purtroppo, non possiamo aiutarti con il lavoro arretrato, né rispondere alle e-mail al posto tuo, però possiamo insegnarti come dire addio in inglese ai colleghi che se ne vanno e fare una bellissima figura con quelli che restano.

Vuoi leggere l’articolo più tardi? Scarica gratuitamente il PDF, compila il form:


Il/La collega carino/a

Diciamocelo, anche l’occhio vuole la sua parte e proprio ora che pensavi di avere una chance con la tua vicina di scrivania o con quel bel fusto del magazzino, sia lui che lei si trasferiscono in una nuova città con i rispettivi partners. Comunque, mai darsi per vinti, e allora ecco alcune frasi utili per mantenere vivo il rapporto. La nostra tattica? Chiedere il numero di telefono al loro “farewell party” (dai, vorrete mica scambiarvi delle e-mail? Suvvia…).

1) “It was nice working with you, here’s my phone can you type in your phone number?” (tasso di successo assicurato pari al 90%)

2) “Mind if we exchange personal contacts?” (tasso di successo assicurato pari al 100%)

3) “I would like to continue collaborating with you extensively, mind if I text you?” (forse un po’ ansiogeno, la parola “extensively” potrebbe spaventare, il termine “collaborating” l’asso da giocare, ma riteniamo che per un luogo di lavoro più formale possa garantire un tasso di successo discreto: 80%)

4) Mentre te ne vai dal party, saluta tutti, avviati verso l’uscita e fai finta di dimenticarti qualcosa. Girati verso la persona interessata e pronuncia: “Hey! I didn’t get your number” (tasso di successo assicurato pari al 100%)

5) Oppure usa il nostro “best-seller” – “Are you on WhatsApp? Let me have your number” (1000% di tasso di successo)

Il/La collega antipatico/a

In tutta onestà, non c’è molto che possiamo dire a riguardo senza rischiare la censura. In questo caso meglio limitarsi a un bel: “It was a pleasure working with you. Good luck with the new job”.

colleghi che non si sopportano

Speexx realizza progetti di formazione e valutazione linguistica blended a distanza per le aziende. Aiutiamo le grandi organizzazioni in tutto il mondo a incrementare la produttività attraverso il miglioramento delle competenze comunicative dei propri dipendenti.

FIND OUT MORE!