Nel nostro mondo aziendale in continua evoluzione, l’approccio all’analisi delle prestazioni sta vivendo una fase di rivisitazione. Questo processo di aggiornamento include cambiamenti nella frequenza, esecuzione e risultati attesi – sia dal punto di vista della gestione che dei dipendenti stessi. La trasformazione comporta un cambiamento verso conversazioni sulla valutazione delle performance più sincere e personali. Evidenziando il concetto che “la qualità delle risposte dipende molto dalla qualità delle domande poste”, si può porre maggiore enfasi nel coltivare dialoghi aperti e significativi per migliorare l’efficacia di queste valutazioni.

Performance-Appraisals

In questo articolo oltre ad analizzare l’evoluzione delle analisi delle performance, vedremo insieme anche le domande fondamentali nel processo di revisione delle prestazioni, offrendo spunti e best practice per rendere questa attività un’opportunità utile per stabilire le aspettative all’insegna di un nuovo anno produttivo e gratificante.

Sommario

Aumentare la produttività dei dipendenti attraverso la performance review

Le valutazioni delle prestazioni sono essenziali per analizzare i contributi e le sfide di un dipendente in un determinato periodo. Eseguite efficacemente, possono aumentare significativamente il tasso di produttività aziendale. Questi momenti di confronto offrono l’opportunità di riflettere e riconoscere i risultati, individuando allo stesso tempo le aree di miglioramento. Servono come strumento motivazionale, aiutando i dipendenti a raggiungere il loro potenziale e allineare i loro obiettivi con gli obiettivi più ampi dell’organizzazione. La preparazione e la pianificazione sono gli elementi “chiave”: sia l’HR  che il dipendente soggetto alla valutazione, dovrebbero partecipare all’analisi delle metriche di performance passate e alla definizione di obiettivi chiari e misurabili per il futuro.

La valutazione dei dipendenti: come gettare le basi per il nuovo anno

Molto spesso, la valutazione delle performance si svolgono tradizionalmente alla fine o all’inizio dell’anno, il che consente strategicamente di stabilire obiettivi chiari e raggiungibili, considerando le prestazioni dell’anno precedente. Questo tempismo è cruciale per allineare gli obiettivi individuali con quelli strategici dell’azienda, promuovendo così un ambiente di lavoro produttivo e focalizzato.

HR - Trends 2024 - Il futuro del lavoro

Grazie a questo eBook potrai scoprire i trend HR del 2024. Nell' eBook ti raccontiamo in che modo la tecnologia sta cambiando il mondo del lavoro, e il nuovo focus sullo sviluppo delle competenze soft delle persone.

Scarica

Scarica il documento

Grazie! A breve riceverai il contenuto tramite mail.

I feedback per migliorare la produttività, la motivazione e lo sviluppo

La performance review se fatta correttamente, può influire direttamente sulla produttività, perché fornisce feedback essenziali, aiuta a far emergere i risultati delle persone e ad identificare aree di miglioramento, contribuendo ad aumentare la motivazione in azienda. Un approccio equilibrato alla revisione delle performance, che si concentri ugualmente su punti di forza e aree di miglioramento con feedback costruttivo, è fondamentale. Allineare gli obiettivi individuali con quelli dell’organizzazione garantisce che i dipendenti contribuiscano in modo efficiente al successo dell’intera azienda. Le valutazioni delle prestazioni sono cruciali per lo sviluppo professionale, perché aiutano ad indentificare le lacune nelle competenze e i potenziali percorsi di carriera. L’obiettivo in questo caso è migliorare il set di competenze dei dipendenti e promuovere un apprendimento continuo, che li aiuti ad adattarsi più facilmente alle novità che interessano i loro ruoli. L’analisi delle performance può incidere anche sull’engagement e la motivazione, fungendo da strumento di controllo per risolvere problemi che impattano sulla produttività.

L’analisi delle performance come processo bilaterale

C’è una crescente tendenza a rendere le revisioni delle prestazioni un processo più reciproco, prendendo le distanze in questo modo dal feedback unilaterale, a favore di un dialogo coinvolgente ed maggiormente equilibrato. In questo caso i dipendenti sono incoraggiati a portare delle domande proprie in occasione della valutazione, rendendo l’esperienza più equilibrata e meno simile ad un interrogatorio. Questo tipo di approccio ad una maggiore comprensione tra dipendenti e manager, mentre mitiga lo stress da parte del valutato. I dipendenti che pongono delle domande in fase di performance review, personalizzano l’interazione in modo che sia più significativo per loro stessi e riescono ad affrontare in maniera costruttiva le aree che ritengono più rilevanti. Come sempre, tali valutazioni richiedono forti competenze manageriali per fornire feedback imparziali, empatici ed efficaci e per garantire che il processo di valutazione sia equo.

Esempi di domande che un dipendente potrebbe essere incoraggiato a chiedere ai propri HR manager:

  • Il mio lavoro soddisfa le vostre aspettative?
  • Quali aree di miglioramento vedi come prioritarie per me?
  • Quali consideri i miei punti di forza rispetto al team e come possiamo porre le basi per un avanzamento di carriera?
  • Ci sono di corsi di formazione che posso seguire per raggiungere tale obiettivo?
  • Come potrei supportare meglio il mio team?
  • Qual è la sfida più grande della nostra organizzazione e come vedi il mio ruolo attuale adattarsi a tale sfida?
  • Come viene misurato il mio successo o progresso?

Gli HR manager devono esser pronti dal canto loro ad ascoltare e rispondere in tempo reale in modo genuino e informativo, alle domande poste sai dipendenti. Questo approccio richiede una preparazione attenta da entrambe le parti, garantendo che queste sessioni diventino una pietra miliare per lo sviluppo personale e professionale continuo delle persone.

L’Evoluzione e il framework delle performance review

I professionisti delle risorse umane si stanno adattando a un nuovo stile di valutazione dei dipendenti e abbracciano l’idea che tali analisi debbano andare oltre le prestazioni individuali; perché hanno il potere di plasmare le traiettorie di carriera e promuovere il successo organizzativo. Ad esempio, la transizione dalle performance review annuali ad incontri più frequenti, riflette la dinamica mutevole delle aziende moderne, e promuove un dialogo che favorisce la cultura del feedback continuo e della crescita professionale. Questi momenti di confronto regolari consentono una risposta tempestiva ai cambiamenti e sfide repentine, garantendo risultati immediati. Le valutazioni delle prestazioni efficaci si basano su processi strutturati, coerenti e trasparenti, che includono preparazione e pianificazione, un approccio equilibrato alla revisione, obiettivi SMART (Specifici, Misurabili, Raggiungibili, Rilevanti, Temporizzabili) e incoraggiano l’engagement dei dipendenti.

Apprendimento, tecnologia e sfide nella valutazione delle prestazioni aziendali

Esiste una grande quantità di metodi e tecniche di valutazione delle prestazioni che possono essere adattati alle diverse culture organizzative o ai singol