4 abitudini degli HR Manager più brillanti

I responsabili delle Risorse umane non hanno sempre una reputazione eccellente. Dalle caricature ironiche ai meme impertinenti, i responsabili delle Risorse Umane sono spesso bersaglio di satira non meritata. L’articolo del 2005 di Fast Company, “Perché odiamo le Risorse umane” è diventato virale e ha riassunto l’HR come lo stereotipo negativo dipinto come “una oscura forza burocratica che impone ciecamente regole insensate, si oppone alla creatività e impedisce i cambiamenti costruttivi”

Ciononostante, ci sono aziende con eccellenti uffici per le Risorse umane che sfidano, e modificano, questa immagine fuori moda. Queste aziende stanno facendo conoscere i loro responsabili delle Risorse umane come sostenitori fidati e dinamici promotori della crescita culturale. Ecco le abitudini che questi leader di successo hanno in comune.

Scarica l’infografica “Il decalogo del perfetto HR Manager”!

____________________________________________________________

1. Si fidano dei loro collaboratori

Le aziende migliori assumono una squadra pronta a lavorare sodo per il successo personale e, quindi, per quello dell’azienda. Quando questo tipo di dipendenti si mette all’opera, l’applicazione di regole e politiche restrittive diventa meno sgradevole e mantenere un comportamento professionale diventa più naturale.

Attuare politiche di lavoro flessibile, ad esempio, è un modo positivo per dare autonomia ai propri collaboratori e mostrare che ci si fida di loro. Alla Dell i dipendenti vengono incoraggiati a lavorare da casa, ed entro il 2020 l’azienda prevede di portare il 50% dello staff globale a lavorare con orari flessibili. Secondo Steve Price, vice presidente senior delle Risorse umane di Dell, “Il 93% dei dipendenti ha affermato in un ampio sondaggio aziendale che la flessibilità li aiuta ad avere successo.”

I sondaggi periodici e i programmi di valutazione sono un ottimo modo per valutare e migliorare queste politiche portando avanti una cultura basata sulla fiducia. In questo modo si può essere più un leader che un’autorità.

2. Utilizzano i dati per prendere le decisioni

Quante delle tue decisioni sulle assunzioni in azienda si sono basate sulla “sensazioni”? Questo approccio alle decisioni può portare a ostacolare involontariamente le assunzioni di donne o appartenenti a minoranze.

Google continua a essere classificata come la migliore azienda del mondo per cui lavorare. Una delle scelte più rivoluzionarie di Google è quella di usare gli algoritmi nel processo di assunzione dei collaboratori. Lo chiamano “people analytics”, l’analisi delle persone. Google utilizza i dati per misurare le qualifiche dei potenziali candidati. 

Questo processo continua dopo che l’assunzione è avvenuta e prosegue per tutto il tempo che si lavora per Google. Il loro team “HR Technology and Operations” per la gestione e le tecnologie legate alle risorse umane sviluppa programmi per la gestione dei dati sui dipendenti e di altri aspetti delle risorse umane. Ciò garantisce che le figure migliori vengano inserite nel modo più corretto e che occupino sempre la posizione giusta.

Assunzioni basate sulle pari opportunità: La mossa più importante che puoi fare nell’ambito delle risorse umane

3. Offrono opportunità di crescita professionale

Secondo Gallup, l’87% della Generazione Y afferma di volere un lavoro che rappresenti un’opportunità di sviluppo professionale. Ciò significa che i giovani assunti che entrano nel tuo ufficio delle Risorse umane sta cercando qualcosa di più di una busta paga e di un piano pensionistico. Gli uffici delle Risorse Umane possono alimentare questo segmento crescente della forza lavoro offrendo opportunità di formazione per competenze specializzate, ad esempio la formazione linguistica. Oltre a far crescere professionalmente i propri dipendenti, l’azienda potrà così costruire la propria presenza e la propria credibilità internazionale.

Con oltre 30.000 dipendenti in 62 paesi, una comunicazione internazionale efficace è essenziale nell’attività di Rentokil Initial. Richard Gregory, Direttore globale delle Risorse umane, ha dimostrato la sua fiducia a quei dipendenti consentendo loro di scegliere la lingua del loro programma di formazione. Dopo una prova con Rosetta Stone, Go Fluent e Speexx, “la stragrande maggioranza degli utenti ha detto che Speexx era la soluzione migliore,” ha affermato Gregory. “Quindi, alla fine, per noi si è trattato di una scelta facile: non abbiamo fatto altro che assecondare la richiesta dei nostri utenti.”

Inizia ora a offrire opportunità di sviluppo professionale ai talenti che hai in azienda: prova Speexx per 30 giorni.

4. Fanno ottime prime impressioni

La prima interazione che un candidato ha con l’organizzazione di solito è con un rappresentante delle Risorse Umane. Dal primo scambio di email alla prima stretta di mano, l’ufficio Risorse umane dice molte cose sull’azienda. I leader delle Risorse Umane che hanno successo sono quelli che puntano a dare una prima impressione fatta di sincerità e calore umano, facendo sentire accolti e a proprio agio i candidati.

Il multilinguismo rappresenta un enorme vantaggio per i professionisti delle Risorse umane. I leader delle Risorse umane che parlano più lingue sono in grado di offrire aiuto ai dipendenti nella loro lingua madre e questo comunica loro che l’azienda ha una mentalità globale.

Capire l‘importanza delle impressioni complessive è solo il primo passo. A questo fate seguire opportunità di sviluppo professionale, fiducia e strategie che promuovano l’inclusione, aprendovi al successo e alla crescita. I leader delle Risorse Umane devono ricordare che concentrarsi sul miglioramento continuo è una delle abitudini più importanti dei leader più brillanti e capaci, in qualsiasi ambito.

Scarica l’infografica e scopri come iniziare al meglio il 2018!

____________________________________________________________

Scopri di più su come le nostre soluzioni possano aiutare il reparto Risorse umane a raggiungere risultati migliori.

Più del 95% dei clienti di Speexx si dichiarano soddisfatti. Scopri che cos’hanno da dire.

Autore:

Armin is the co-founder and president of Speexx, the world’s leading online language learning and business communication skills training service. He writes and occasionally speaks about learning languages online and the secret of the Perfect Blend and global talent management, Speexx, e-learning and generally believes in the power of communication. Follow Armin on Twitter and LinkedIn.