Quante lingue parlano i tuoi clienti?

In molti paesi di tutto il mondo, il multilinguismo fa parte della vita di ogni giorno. Ben oltre la metà della popolazione mondiale parla due lingue. Thomas Bak, neuroscienziato cognitivo presso l’Università di Edimburgo, cita uno dei molti esempi possibili: “Prendiamo il Belgio: si sale su un treno a Liegi e gli annunci vengono letti prima in francese. Poi si attraversa Loewen, e gli annunci sono letti prima in olandese, poi si arriva a Bruxelles, dove di nuovo vengono letti in francese.” In città come queste, la diversità linguistica arricchisce la cultura ed è una risorsa da coltivare. Oltre a questi aspetti positivi del multilinguismo, le persone che parlano più lingue traggono molti vantaggi in termini di salute mentale.

Mentre i “monolinguisti” sono sempre meno, le lingue forti quali il mandarino, lo spagnolo e l’arabo assumono sempre più potere nel mondo economico: il multilinguismo della workforce diventa sempre più una necessità, più che una possibilità. Sapreste dire quali lingue parlano i vostri potenziali clienti? Abbiamo elencato qui di seguito quattro delle città più poliglotte del mondo.

Inizia oggi a sviuppare le competenze linguistiche del tuo team >

Quali città traggono maggiori vantaggi dal multilinguismo?

Manchester, Regno Unito

Un recente studio dell’Università di Manchester ha dimostrato che quasi il 50% della popolazione adulta di Manchester parla più di una lingua. Oltre all’inglese, le lingue più parlate sono l’urdu, l’arabo, il cinese, il bengali, il polacco, il punjabi e il somalo. Ciascuna di queste lingue rappresenta un requisito molto apprezzato nel mercato del lavoro di Manchester, e questo dà ai soggetti multilingue un vantaggio competitivo.

Dublino, Irlanda

L’Irlanda ha due lingue ufficiali, il gaelico irlandese e l’inglese, e per molti anni queste lingue hanno dominato lo scenario linguistico. Tuttavia, secondo un sondaggio del 2011, l’11% dei residenti a Dublino ha riferito di parlare in famiglia lingue diverse dall’irlandese e dall’inglese. In seguito ai cambiamenti demografici in Irlanda, nel censimento del 2011 si è chiesto quali altre lingue venissero parlate. In cima alla lista il francese, il tedesco e lo spagnolo, ma è emerso che si parlano ben 182 lingue diverse. Se state valutando di espandere il vostro mercato verso l’Irlanda e a Dublino, vi sarà utile poter contare su una forza lavoro preparata ad affrontare il mutevole scenario linguistico della città. Oltre alla conoscenza dell’inglese e dell’irlandese, ai dipendenti sarà utile conoscere il francese, il tedesco e lo spagnolo.

Montreal, Canada

Il Canada ha uno dei più alti tassi di immigrazione del mondo, un dato che genera un continuo cambiamento nella composizione linguistica di grandi metropoli come Montreal. Nonostante sia ufficialmente una città bilingue, con l’inglese e il francese, è lo spagnolo la lingua più parlata. Se desiderate espandere la vostra attività a Montreal, dovete fare in modo che i vostri collaboratori siano in grado di leggere e di parlare nelle lingue che servono. In base alla rigida normativa sulla segnaletica del Quebec, tutto deve essere visualizzato o pubblicizzato sia in francese che in inglese, e le diciture in francese devono essere adeguatamente illuminate nelle ore notturne.

Los Angeles, Stati Uniti

In seguito all’immigrazione, Los Angeles è la città con la maggiore diversità linguistica di tutti gli Stati Uniti. La “comunità linguistica” più numerosa è quella spagnola, seguita da quella inglese. Anche le lingue cinese, coreana e tagalog sono ben rappresentate nell’area metropolitana di “Greater Los Angeles”. Le spiagge e il clima mite costituiscono una grande attrattiva per le aziende che vogliono aprire una sede a Los Angeles, ma è essenziale che la workforce abbia la capacità di portare avanti l’attività sia in inglese che in spagnolo, e la conoscenza di altre lingue tra quelle più diffuse nella metropoli rappresenta sicuramente un vantaggio.

Aree metropolitane quali quelle di Milano, Tokyo e Parigi sono spesso associate alla diversità linguistica, ma nel mondo di oggi le città multilingue sono ovunque e il multilinguismo può dare molti vantaggi ai team nella gestione del lavoro.

Persino Google si sta attrezzando per le lingue più diffuse, e ha reso noti i dati di Google Trends sulle lingue più usate per fare ricerche nelle città più grandi del mondo. Sono città che ospitano poli commerciali e industriali di ogni genere e la diversità linguistica non potrà che aumentare. Questo significa chele risorse dovranno essere in grado di comunicare efficacemente a un livello alto con i clienti, in un gran numero di lingue. Speexx aiuta a far aumentare le competenze linguistiche delle risorse per aprire nuove porte nelle città di tutto il mondo.

Scopri come il multilinguismo può aiutarti ad abbattere le barriere

Aiuta il tuo team ad acquisire competenze linguistiche nelle diverse lingue grazie alle soluzioni di apprendimento misto di Speexx.

Autore:

Oliver Albrecht inizia la sua collaborazione con Speexx nel 2003 come Country Manager della filiale italiana dell’azienda. Viene successivamente nominato Head of Business Development e nel 2008 cura la start-up della sussidiaria spagnola a Madrid. Nel febbraio 2012 assume inoltre la carica di Vice Presidente del Gruppo, con diretta responsabilità nello sviluppo commerciale in Russia e America Latina. Ad inizio 2013 Speexx inaugura la sede a San Paolo in Brasile. Prima dell’avventura in Speexx ha maturato esperienze professionali nel settore International Marketing & Sales del brand Nivea (Beiersdorf AG), è stato Partner di Commercial Consult e Amministratore Delegato di Canbox Italia. Oliver Albrecht si è laureato in Economia e Commercio Internazionale presso la European Business School di Oestrich-Winkel (Germania) e parla correntemente italiano, inglese, spagnolo, francese e la sua lingua madre, il tedesco.