It’s all about People (Strategy)

Uno degli aspetti più importanti della Digital Transformation è il ruolo vitale che le persone svolgono in questo processo di cambiamento continuo e i vari modi in cui la tecnologia, se utilizzata correttamente, conferisca autonomia e responsabilità alle persone per svolger al meglio il lavoro quotidiano.

Guardando ai trend più importanti in materia di risorse umane e L&D, è in prima fila il fattore umano.

Come afferma anche David Green in uno dei suoi articoli più recenti, compito prioritario per l’azienda moderna è mettere le persone al primo posto e creare esperienze uniche sia per i propri clienti sia per i propri dipendenti.

Scarica l’infografica “L’identikit del Modern Learner”

Speexx ha già scelto questa filosofia “one size does NOT fit all” e i risultati sono sorprendenti sia con i clienti, sia per l’Employer Branding interno.

Un’altra tendenza citata sia da Green sia da Josh Bersin (in Bersin, report HR Technology Disruptions di Deloitte 2018) è prestare maggiore attenzione all’analisi delle reti organizzative (ONA, Organizational Network Analytics).

L’ascesa dei team internazionali e il passaggio da organizzazioni gerarchiche a network di team, hanno avuto negli ultimi anni un impatto significativo nel settore delle risorse umane.

Tanto che ora stiamo assistendo alla fase successiva di questa evoluzione, quella in cui le aziende moderne sono guidate da leader che investono sempre di più nelle nuove tecnologie e nella cooperazione tra team. Le organizzazioni più efficienti hanno superato le fasi di implementazione delle nuove tecnologie, ottimizzando ulteriormente le diverse modalità in cui possono effettivamente misurare e migliorare i risultati del capitale umano.

Scarica il White Paper “l’ascesa del Team Internazionale”

Tuttavia, mentre le learning organizations guidano l’innovazione e la digital transformation, c’è ancora un notevole gap in cui molte aziende stanno cercando di capire come passare al livello successivo e come finalizzare operazioni multinazionali di successo.

È qui che entra in gioco la comunicazione. Poiché sempre più aziende si stanno riorganizzndo creando team virtuali composti da dipendenti provenienti da qualsiasi parte del mondo, le competenze linguistiche sono diventate essenziali. Le capacità di comunicazione (a livelli avanzati) non sono solo una necessità operativa – sono fondamentali per il vantaggio competitivo dell’organizzazione.

La chiave del successo commerciale è equipaggiare i dipendenti non solo di competenze linguistiche che permettano di parlare con clienti e partner di diversi Paesi, ma anche incoraggiarli a una più profonda comprensione del contesto culturale di un Paese e delle sue business practices.

Autore:

Oliver Albrecht inizia la sua collaborazione con Speexx nel 2003 come Country Manager della filiale italiana dell'azienda. Viene successivamente nominato Head of Business Development e nel 2008 cura la start-up della sussidiaria spagnola a Madrid. Nel febbraio 2012 assume inoltre la carica di Vice Presidente del Gruppo, con diretta responsabilità nello sviluppo commerciale in Russia e America Latina. Ad inizio 2013 Speexx inaugura la sede a San Paolo in Brasile. Prima dell'avventura in Speexx ha maturato esperienze professionali nel settore International Marketing & Sales del brand Nivea (Beiersdorf AG), è stato Partner di Commercial Consult e Amministratore Delegato di Canbox Italia. Oliver Albrecht si è laureato in Economia e Commercio Internazionale presso la European Business School di Oestrich-Winkel (Germania) e parla correntemente italiano, inglese, spagnolo, francese e la sua lingua madre, il tedesco.