Quanto è alto il Net Promoter Score del tuo dipartimento HR?

Oggi più che mai, il settore HR e i dirigenti d’azienda sfruttano vari dati per misurare e migliorare la fedeltà dei dipendenti e ridurre il turnover del personale. Deloitte, in una sua recente relazione sulle tendenze del capitale umano, suggerisce di “riscrivere le regole del gioco”. Una buona base di dati si rivela un asset quando si tratta di prendere decisioni e creare una strategia di HR valida per quest’epoca di cambiamenti; molti dati sono più facili da ottenere di quanto pensiate.

Che cos’è il Net Promoter Score (NPS)?

Il Net Promoter Score (NPS) è un indice che varia da -100 a 100 punti: viene calcolato chiedendo ai partecipanti al sondaggio di valutare la loro probabilità di raccomandare l’azienda o il brand ad un amico o collega. I partecipanti rispondono ad una domanda utilizzando una scala a 11 valori. Questo metodo è ampiamente diffuso in quanto facile da comprendere e semplice da utilizzare:

numerose aziende usano il NPS per misurare quanto i clienti promuovano il marchio tra i loro amici, oppure come misura della soddisfazione generale dei clienti. Un NPS elevato indica una notevole fedeltà all’azienda o ai sui prodotti.

La stessa idea è applicabile nel settore delle Risorse Umane: nonostante sia tradizionalmente impiegato nel marketing, un sondaggio NPS può essere adattato anche al fine di fornire utili informazioni in merito alla soddisfazione dei dipendenti. Ciò richiede di scoprire qual è il Net Promoter Score del reparto HR della vostra azienda.

In questo white paper, Speexx ha analizzato come misurare e valutare l’impatto dei programmi L&D. Fornire ai dipendenti opportunità di sviluppo professionale crea una forza lavoro competente e una cultura aziendale solida. Quali sono i modi migliori per determinare l’equilibrio tra costi e benefici?

Scarica il White Paper!

____________________________________________________________

Come può il NPS aiutare il dipartimento HR?

Il NPS può essere impiegato per misurare la fedeltà dei dipendenti. Per scoprire il Net Promoter Score del vostro reparto HR, chiedete ai vostri dipendenti: “Su una scala da 0 a 10, quanto è alta la vostra probabilità di consigliare ad un amico o collega di lavorare presso questa azienda?” Tramite i dati raccolti grazie al vostro sondaggio, potrete classificare i dipendenti in tre categorie: detrattori, passivi e promotori.

Detrattori

I detrattori assegnano un punteggio pari o inferiore a 6. Questi soggetti non sono particolarmente entusiasti di lavorare per la vostra azienda. Non risultano abbastanza insoddisfatti da rassegnare le dimissioni, ma con buona probabilità lasceranno l’azienda qualora ne sorgesse l’opportunità. I detrattori non promuovono la vostra azienda all’interno delle loro cerchie, ma anzi potrebbero danneggiarne attivamente la reputazione.

Passivi

I passivi assegnano un punteggio compreso tra 7 e 8. Sono piuttosto soddisfatti di lavorare presso la vostra azienda, ma potrebbero lasciarla per un altro datore di lavoro qualora dovessero averne l’occasione. Non risultano abbastanza scontenti da far circolare opinioni negative, ma non selezionano attivamente i profili migliori per la vostra azienda.

Promotori

I promotori rispondono assegnano un punteggio pari a 9 o 10. Questi soggetti adorano lavorare per la vostra azienda: credono nella missione, vedono il valore aggiunto nel prodotto e in genere adorano presentarsi al lavoro. Sono dei sostenitori entusiasti che selezionano attivamente i loro amici dalla mente più pronta e brillante.

Come calcolare il Net Promoter Score del dipartimento HR

Potete calcolare il Net Promoter Score del vostro reparto HR sottraendo la percentuale dei dipendenti detrattori alla percentuale dei dipendenti promotori: otterrete un punteggio compreso tra -100 e 100. Se tutti i dipendenti hanno assegnato un punteggio pari o inferiore a 6, il calcolo porta ad un punteggio pari a -100; all’estremo opposto, se tutti i dipendenti hanno risposto alla domanda dando 9 o 10, allora il Net Promoter Score totale del reparto HR sarà pari a 100.

Per comprendere meglio la motivazione del punteggio, potete porre ai vostri dipendenti una seconda domanda a risposta aperta: “Qual è il motivo principale del punteggio che avete assegnato?” Tale domanda vi consentirà di comprendere quali sono i maggiori fattori che promuovono la felicità e l’interazione dei dipendenti presso la vostra azienda, oltre a cosa potete fare per migliorare il punteggio.

Conoscere e analizzare il vostro punteggio fornisce a voi e al vostro reparto HR un metodo di misurazione semplice e diretto, che può essere facilmente condiviso e compreso. Migliorare il punteggio può rivelarsi un incentivo a rendere l’esperienza dei dipendenti quanto più positiva possibile, utilizzando un ICP per monitorare i progressi. Effettuare un sondaggio sui dipendenti è il primo passo verso la creazione di promotori felici.

Autore:

Andi is the Director of Global Services at Speexx, the world’s leading online language learning and business communication skills training service. He writes, speaks and occasionally hosts webinars about learning languages online and the secret of the Perfect Blend and global talent management, Speexx and e-learning. Follow Andi on Twitter.