La parola ai clienti Speexx: Marcolin S.p.A

Marcolin

 

Oggi sul blog Speexx Italia vogliamo raccontarvi l’esperienza di uno dei nostri clienti: Marcolin S.p.A, una realtà importante che crede davvero nella formazione e che ci ha colpito per l’entusiasmo con cui è stato affrontato il percorso di training di formazione linguistica con Speexx. Ma non solo. Il progetto è stato un successo anche grazie al supporto ed alle buone pratiche che il management ha attuato all’interno dell’azienda. Lo diciamo spesso: quando l’azienda crede fermamente nella formazione continua, le persone inserite nel progetto di apprendimento, nel nostro caso delle lingue straniere, sono molto più motivate e spronate a dedicare tempo ed energie per il raggiungimento dell’obiettivo.

Inteso come obiettivo aziendale, ma anche personale del singolo fruitore del corso.

Ringraziamo prima di tutto il Dott. Michele Marcello, HR Development Specialist, nostro primo referente di progetto, per la disponibilità nel rispondere alle nostre domande. Ma lo vogliamo ringraziare soprattutto per l’ottimo lavoro che tutta l’area HR di Marcolin ha svolto nel supportare il nostro corso di formazione linguistica. Di una cosa siamo sicuri: quando i referenti interni supportano, motivano, spronano i nostri corsisti, la possibilità di un successo interno è molto, ma molto più alta.

A voi quindi la nostra intervista.
Blended learning: una scelta nuova per Marcolin S.p.A. oppure avevate già sfruttato questa metodologia in azienda?
L’utilizzo del blended learning è stata una novità all’interno dei processi di training di Marcolin S.p.A.. Abbiamo già utilizzato servizi di apprendimento in e-learning, principalmente per la formazione sulla sicurezza, ma la formula blended per i corsi di lingua è un’assoluta innovazione per noi.

Nel momento della scelta del partner per la formazione linguistica, cosa aveva complessivamente di più Speexx rispetto ad altri fornitori consultati, sia in termini di prodotto che di servizio?
La scelta del partner non è stata semplice. Abbiamo testato per un certo periodo di tempo le soluzioni offerte dai migliori player del mercato. Ognuno aveva le proprie peculiarità e punti di forza. Abbiamo scelto Speexx perché, tra tutte le soluzioni vagliate, presentava per noi il miglior equilibrio tra varietà di contenuti legati al business, facilità di utilizzo e coaching dei docenti.

E’ stata effettuata una fase di Need Analysis iniziale sulla popolazione di Marcolin per individuare il gruppo di studenti?
Ogni anno attraverso il nostro processo di valutazione delle risorse umane raccogliamo le esigenze di formazione dei nostri dipendenti, che vengono analizzate e per ciascuna esigenza viene definita la soluzione migliore. In generale l’esigenza di formazione linguistica negli ultimi anni è aumentata, in quanto come Azienda siamo cresciuti molto a livello internazionale. Tra tutte le persone da formare, la popolazione che poi è diventata il gruppo di studenti Speexx è stata selezionata principalmente in base al livello di partenza: abbiamo pensato che per chi partiva da un livello base la soluzione più efficace era ancora la formazione classica in aula. Per tutti gli altri, invece, abbiamo lanciato il percorso Speexx: 6 mesi di utilizzo della piattaforma e-learning, lezioni telefoniche ed in aula virtuale one-to-one e digruppo. A questo percorso blended abbiamo affiancato alcuni workshop tematici in aula cadenzati più o meno ogni 3/4 settimane.

Il fatto che fosse un progetto finanziato con i fondi interprofessionali ha influito sull’andamento di studio? E sull’Engagement degli studenti rispetto al corso di lingua?
Il finanziamento è stato perlopiù un aspetto gestionale nostro, non ha influito sull’andamento di studio né tanto meno sull’engagement degli studenti.

Oltre ai rilanci motivazionali fatti da Speexx, l’area HR di Marcolin come ha spronato e supportato gli studenti nell’arco del progetto?
Essendo stato il primo progetto blended in Azienda, abbiamo tenuto costantemente sotto controllo l’andamento generale del percorso e l’utilizzo della piattaforma da parte degli studenti. Devo essere sincero, fortunatamente non sono stati necessari molti interventi motivazionali da parte nostra in quanto la maggior parte degli studenti ha dimostrato un impegno costante durante l’arco dei sei mesi.

Parlando di Performance Center, ovvero la piattaforma di controllo a cui hanno accesso i referenti di progetto delle nostre aziende cliente, quanto vi ha aiutati nel monitorare l’andamento di studio dei partecipanti?
E’ stato uno strumento che ci ha aiutati molto, perché oltre a consentire il monitoraggio degli studenti in tempo reale, fornisce chiare indicazioni sulle persone che non utilizzano la piattaforma da un certo periodo di tempo e quindi permette di individuare dove siano necessari degli approfondimenti con il singolo studente, per capire se ci sono problemi con la piattaforma o altro.

Oltre al Performance Center, il ruolo del Project Manager e la reportistica sull’andamento di studio fornita a Marcolin quanto hanno aiutato l’area HR con la gestione del progetto?
Il Project Manager è stato molto utile per il supporto quasi istantaneo in caso di problemi o richieste da parte nostra. La reportistica è stata fondamentale per la fase di rendicontazione del progetto finanziato.

Gli studenti hanno apprezzato la possibilità di studiare anytime&anywhere?
Per ragioni legate al finanziamento del progetto, è stato chiesto agli studenti di svolgere un certo numero di ore di formazione durante l’ orario di lavoro. Il resto della formazione poteva essere svolto in qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo. In fondo, il vantaggio dell’e-learning è proprio questo, no?

Oltre al corso online, quali sono stati, secondo voi, gli strumenti didattici preferiti dai corsisti?
Gli studenti hanno apprezzato molto le lezioni one-to one, sia al telefono che in aula virtuale.

Noi di Speexx abbiamo trovato nella vostra scelta di rewarding di fine corso un’ottima pratica di gestione HR: vi va di raccontarci perché avete deciso di “nominare” un vincitore finale all’interno del gruppo di studenti Speexx?
L’idea è nata un po’ per gioco verso la fine del percorso avviato. Dal momento che era la prima volta che utilizzavamo una soluzione di questo tipo e considerando il fatto che fino a quel momento gli studenti si erano impegnati davvero tanto, dedicando diverse ore alla formazione linguistica con voi, abbiamo deciso di destinare un premio targato Speexx a chi, tra tutti gli studenti, avesse dimostrato il maggior impegno inteso come: monte ore di formazione, progressi, completamento delle attività formative previste, punteggio nel test finale. L’iniziativa ha suscitato molto interesse, ed è per questo che per l’anno prossimo abbiamo pensato ad un premio ancora più speciale.

Anche noi, grazie ai nostri clienti, cerchiamo sempre di migliorare i servizi e le soluzioni che offriamo: il percorso con Marcolin ci ha permesso di capire ancor di più quanto un’area HR presente, precisa e realmente coinvolta sul progetto, con obiettivi chiari e condivisi, porti un valore aggiunto alla formazione stessa e aiuti a creare un ambiente formativo più proficuo e sentito per gli studenti coinvolti. Far percepire l’importanza dell’investimento e motivare i corsisti al raggiungimento di un risultato è per noi, come fornitore, un aspetto di importanza notevole. E’ un esempio di buona pratica nel mondo delle Risorse Umane da voler replicare, senza dimenticare quanto collaborare strettamente con i nostri referenti sia garanzia di un lavoro “ben fatto”.

Ringraziamo nuovamente il Dott. Marcello e Marcolin S.p.A. per l’intervista, augurandoci che questa partnership abbia portato sia ai nostri referenti, sia ai nostri studenti, grandi soddisfazioni.


Marcolin, tra le aziende leader a livello mondiale nel settore dell’eyewear, si distingue per la ricerca dell’eccellenza, l’innovazione continua e la capacità unica di coniugare fedelmente design ed artigianato italiani con il DNA di ciascun brand.
Da oltre 50 anni Marcolin disegna, produce e distribuisce occhiali da sole e vista con marchi tra i leader del loro segmento, realizzando con cura e in maniera unica prodotti in grado di riflettere le identità degli stessi marchi.
Marcolin è un’azienda azienda globale solida, in crescita, con un portfolio brands selettivo, consolidato e ampliato.

2016-10-27T08:00:59+00:00
Nasco Project Manager, ma la passione per il mondo 3.0 ha preso il sopravvento ad un certo punto. Oggi sono social Media Manager per Speexx Italia, mi interessano tutti i temi legati alle risorse umane, alla formazione ed alla gestione dei team. Amo la fotografia, scrivere e viaggiare. Ed il rugby. Contattami qui www.linkedin.com/in/gloriazaninetti