L’opportunità dei fondi paritetici interprofessionali per organizzare corsi di lingua aziendali finanziati

Sempre più aziende, in un momento storico come quello attuale, si affidano alla formazione finanziata, ai fondi interpersonali per supportare lo sviluppo del proprio capitale umano. Essa rappresenta una delle più interessanti opportunità in mano alle nostre imprese: senza dubbio aderendo ad un fondo interprofessionale le aziende attuano una scelta strategica vincente.

Formazione Finanziata: un'opportunità per le aziende

I fondi interprofessionali mettono a disposizione un extra budget dedicato alla formazione e alla crescita dei dipendenti dell’azienda e di conseguenza al miglioramento delle prestazioni e dei risultati dell’impresa stessa.

Dal 2003 (anno in cui sono stati istituiti i primi Fondi Paritetici Interprofessionali) qualsiasi azienda di qualsiasi settore e qualsiasi dimensione può scegliere di aderire ad un fondo e di destinare così una quota pari allo 0,30% dei contributi previdenziali versati all’INPS alla formazione dei propri dipendenti. Ogni impresa può aderire ad un fondo anche se diverso dal suo settore di appartenenza.

L’adesione ad un fondo è volontaria e gratuita e avviene indicando il codice di adesione del Fondo al quale ci si vuole iscrivere nella denuncia UNIEMENS (ex DM/10). L’INPS trasferirà quindi il contributo al fondo prescelto, che finanzierà le attività formative per i dipendenti dell’impresa aderente.

Fondi Paritetici Interprofessionali

I Fondi Interprofessionali sono 21 e possono operare in modi differenti: alcuni fondi pubblicano periodicamente Bandi/Avvisi a cui le imprese aderenti possono partecipare, altri prevedono un accantonamento di una parte dello 0,30 in un conto aziendale, che l’impresa può utilizzare nei tempi a lei più opportuni.

Al di là della scelta di affidarsi ad un fondo o ad un altro, con l’avvento della formazione finanziata, l’azienda ha dovuto sempre più organizzarsi predisponendo e progettando quello che vuole essere un vero e proprio piano formativo: un programma organico di azioni formative dedicate ai propri dipendenti concordato dalle Parti Sociali.

Gli stessi HR Manager sono tenuti, in termini di processo, a non rispondere più solo a richieste spot, ma a delineare una mappatura delle esigenze e dei fabbisogni formativi sempre più attenta e puntuale, al fine di programmare al meglio le attività formative previste in termini di contenuto, durata, collaboratori coinvolti e piano finanziario.

Il piano formativo va quindi progettato in modo approfondito, concordato con le Parti Sociali e presentato al fondo. In questo Speexx, come società di erogazione di servizi per la formazione, fornisce il suo supporto nella fase di progettazione in base alle necessità dell’azienda: definire la strategia più idonea per la partenza dei corsi, concordare la quantità minima di ore di apprendimento stabilito dal fondo, svolgere il monitoraggio rispettando i parametri richiesti e fornendo la reportistica necessaria, organizzare i calendari d’aula ed erogare le tipologie di corso ammesse dal finanziamento.

Alcuni dei nostri potenziali clienti ancora non sono a conoscenza, ad esempio, che anche la FAD – la formazione a distanza online – può rientrare senza problemi nei corsi finanziabili. Infatti non è più strettamente necessario che la formazione sia face to face in aula: per questo è importante che il proprio fornitore della formazione sia innanzitutto un partner in grado di fornire una consulenza a tutto tondo, che va dalla didattica, alla definizione del budget e degli aspetti organizzativi, alla strategia di finanziamento più efficace e alle attività da implementare per far sì che vengano rispettati i parametri.

Il Fondo verifica i diversi progetti presentati, approva quelli finanziabili e il processo va a buon fine qualora si raggiunga il numero di ore di apprendimento previste e ne segua la corretta rendicontazione con relativa erogazione del finanziamento. Collaborare a quattro mani sin dall’inizio sui piani formativi in tema di apprendimento linguistico è un’attività fondamentale. Speexx fornisce tutto il supporto agli HR Manager, grazie soprattutto alla figura del Project Manager dedicato, impegnandosi ad erogare la formazione, a monitorare le ore di apprendimento e a redigere la reportistica secondo i parametri richiesti dai fondi. Speexx mette a disposizione degli HR manager che gestiscono i progetti di formazione linguistica in azienda il Performance Center, il punto di raccolta ed export dei dati relativi a tutti i corsi attivati.

Performance Center Speexx

Ad oggi, la maggior parte delle aziende individua una società partner nella gestione amministrativa del finanziamento del piano formativo: le attività amministrative richieste dai fondi sono onerose in termini di tempo e risorse dedicate. Un altro consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di scegliere fornitori che siano certificati ISO: questo permette di garantire la qualità nei processi aziendali, efficacia ed efficienza dell’erogazione del servizio, aspetti che sicuramente sono alla base della soddisfazione del cliente e dei fruitori finali della formazione.

Cogliamo al meglio questa interessante opportunità per la crescita delle aziende e dei loro collaboratori!

Speexx Free Trial
2016-10-27T08:02:29+00:00

Autore:

A partire dal mio percorso di studi alle mie esperienze in ambito profesionale, da sempre affascinata dal mondo del training come fattore di successo per lo sviluppo delle nostre aziende, ho sviluppato negli anni le mie competenze in ambito sales confrontandomi con il mondo HR. Oggi sono Key Account Manager in Speexx Italia collaborando con i nostri clienti su progetti formativi linguistici dove la comunicazione in lingua è sempre più una necessità e un'opportunità per migliorare la produttività delle aziende stesse. Appassionata di viaggi, fotografia e cinema. Contattami qui www.linkedin.com/in/cartalaura