Migliora le competenze linguistiche in azienda: Best Practice Speexx

Dare la possibilità ai dipendenti dell’azienda di apprendere una seconda lingua fornisce loro le competenze necessarie per prosperare in un mercato globale. La conoscenze di altre lingue consentirà alla workforce aziendale di entrare in nuovi mercati e di interagire con partner, colleghi e potenziali clienti in modo efficace. L’apprendimento di una seconda lingua non si limita a rafforzare il CV di un dipendente. Il bilinguismo, come è stato dimostrato da diverse ricerche, aumenta la capacità di memorizzazione e stimola la capacità decisionali.

Quando si pianifica un corso di formazione linguistica, un HR manager deve assicurarsi che il personale sia effettivamente competente in una lingua, non solo attraverso il superamento di un test o ottenendo una certificazione. Fondamentale che gli standard di valutazione delle competenze siano comuni e forniscano standard applicabili a tutta la popolazione aziendale, anche a livello internazionale.  Il modo migliore per nutrire le competenze si raggiunge promuovendo attività che vadano oltre la sola lezione in aula. Qui alcuni consigli per i responsabili delle risorse umane, formazione e sviluppo.

Organizza gruppi di conversazione

Se i partecipanti lavorano nello stesso ufficio, si possono promuovere gruppi di conversazione dopo le classi. Ad esempio organizzare questi eventi dopo il lavoro, magari in un pub per un aperitivo in lingua oppure organizzare cene in ristoranti etnici, ancor meglio se della lingua studiata.

Un altro utile modo per organizzare gruppi di lingua può essere Meetup, un portale che, diviso per aree geografiche e di interesse, permette di raggruppare persone per migliorare la propria conversazione in lingua, permettendo anche di conoscere persone fuori dall’ambiente lavorativo, ampliando il proprio network di conoscenze, magari utili anche in ufficio.

Sviluppare le capacità di scrittura e conversazione grazie ad un tutor personale è un altro ottimo modo per affinare le competenze linguistiche. Con Speexx, ad ogni partecipante viene assegnato un trainer personale, per stimolare e sviluppare in modo dedicato l’apprendimento specifico, secondo le reali necessità dello studente.

Più risorse per ampliare l’apprendimento

L’apprendimento va oltre il programma di studio: fornire agli studenti delle risorse extra è sempre un buona pratica, solitamente molto apprezzata. Stilare un elenco di libri in lingua, siti web o blog del proprio settore di riferimento, o giornali e stazioni radio, incoraggia l’apprendimento extra curricolare degli studenti. Spronarli a guardare film nella lingua oggetto di studio, anche magari con sottotitoli nella propria lingua madre può essere un ottimo modo per aumentare l’apprendimento. Queste attività non solo amplificano l’esposizione linguistica dello studente, ma contribuiranno alla comprensione e all’avvicinamento culturale.

Incoraggia i partecipanti a passare le conoscenze ad un’altra persona

L’insegnamento è un’eccellente attività per rinforzare le competenze apprese e per sviluppare la fiducia in se stessi. Spingere i partecipanti a condividere ciò che hanno appreso con un’altra persona è un ottimo modo per individuare punti di forza, ma anche lacune didattiche, ad esempio grammaticali o di vocabolario. Potrebbe essere più facile coinvolgere il coniuge o il partner, insegnare ai propri figli alcuni termini in lingua. Passare le proprie conoscenze in lingua ad un collega di lavoro è sempre formazione: contribuisce a rafforzare le conoscenze del proprio team ed a migliorare le proprie.

Promuovi la comunicazione scritta

Se i discenti del corso di lingua lavorano insieme su un progetto, incoraggiali ad inviare le comunicazioni via mail nella lingua oggetto di studio. Usare quotidianamente quanto appreso, anche in forma scritta, rafforza la memorizzazione di termini specifici e di costruzioni linguistiche. Senza contare che è sempre un modo per stimolare l’utilizzo vero della lingua, mettendo in pratica in modo utile sul posto di lavoro le informazioni acquisite, abituando il discente ad una comunicazione in lingua che diventerà sempre meno una sfida, ma anzi un’apertura verso la comunicazione a 360°.

Aumentiamo la competenze linguistiche. Best Practice!

L’apprendimento di una seconda lingua porta grandi benefici, sia per dipendenti che per i datori di lavoro. Ricordiamoci che l’indicatore chiave per valutare il successo di qualsiasi programma di formazione è la “vera” competenza linguistica. I responsabili delle risorse umane possono promuovere il miglioramento delle competenze linguistiche, aiutando i partecipanti ad applicare ciò che hanno appreso soprattutto al di fuori dell’aula didattica. Incoraggiare gruppi di conversazione, la produzione scritta, fornire letture in lingua alternative e materiali di ascolto sono tutti ottimi modi per aiutare ad ampliare le conoscenze linguistiche dei dipendenti aziendali.

Quando si investe in formazione linguistica per i dipendenti, si vuole (e noi aggiungiamo, si DEVE) fare in modo che tutti traggano il massimo da questa esperienza. Per ottenere migliori risultati, bisogna elaborare strategie per garantire che gli studenti possano usare le nuove abilità in diversi modi, non solo in classe. L’apprendimento dovrebbe essere un mix tra istruzione, scoperta e sperimentazione. Avere un programma di valutazione standardizzata inoltre vi aiuterà a fare una prima analisi sulle competenze linguistiche iniziali e successivamente valutare i progressi, per controllare i goal linguistici raggiunti. Soluzioni Blended Learning, come quelle offerte da Speexx, offrono queste funzioni, integrate nei propri programmi didattici e nei nostri software.

Se vuoi approfondire diverse tematiche HR e formazione, scarica i nostri White Paper, iscriviti ai nostri webinar di Business English e contattaci!

2016-12-16T12:15:30+00:00

Autore:

Oliver Albrecht inizia la sua collaborazione con Speexx nel 2003 come Country Manager della filiale italiana dell'azienda. Viene successivamente nominato Head of Business Development e nel 2008 cura la start-up della sussidiaria spagnola a Madrid. Nel febbraio 2012 assume inoltre la carica di Vice Presidente del Gruppo, con diretta responsabilità nello sviluppo commerciale in Russia e America Latina. Ad inizio 2013 Speexx inaugura la sede a San Paolo in Brasile. Prima dell'avventura in Speexx ha maturato esperienze professionali nel settore International Marketing & Sales del brand Nivea (Beiersdorf AG), è stato Partner di Commercial Consult e Amministratore Delegato di Canbox Italia. Oliver Albrecht si è laureato in Economia e Commercio Internazionale presso la European Business School di Oestrich-Winkel (Germania) e parla correntemente italiano, inglese, spagnolo, francese e la sua lingua madre, il tedesco.