Abbattere le barriere culturali con la Formazione Linguistica

Sempre più aziende si affidano a una workforce internazionale per soddisfare le esigenze di un’economia sempre più globale. Questo significa che i dipendenti sono spesso dislocati in aree diverse che rappresentano i mercati chiave di tutto il mondo, portando così background culturali e linguistici differenti sul posto di lavoro.

Gestire team internazionali si sa, non è sempre semplice: una comunicazione efficace può essere distratta da differenze di lingua e cultura. La soluzione è provvedere alla formazione linguistica dei propri dipendenti. Con una migliore comunicazione, migliora la collaborazione, incoraggia l’inclusione dell’altro e la comprensione culturale tra i vari membri del team, snellisce i processi di condivisione di idee, processi e progetti.

La formazione linguistica riduce la distanza sociale

Per i manager di team internazionali e globali, un ostacolo al successo può essere la distanza sociale, ovvero il grado con cui i dipendenti si sentono in contatto con i loro colleghi. Indipendentemente dai contesti culturali e linguistici, quando i dipendenti lavorano nello stesso spazio, nello stesso ufficio, è facile creare relazioni e connessioni. Questo si traduce in una bassa distanza sociale ed in un più alto livello di cameratismo, definiamolo pure così. Al contrario, per i team che lavorano in sedi diverse, la distanza sociale diventa più elevata e le comunicazioni più complesse, rischiando di portare ad incomprensioni e ritardi nei tempi di risposta.

Tsedal Neeley, Professoressa dell’Harvard Business School, ha ideato il Framework SPLIT, delineando come Struttura, Processo, Lingua, Identità e Tecnologia siano fattori che influenzano la distanza sociale di un team in azienda. La lingua, e nello specifico le problematiche di comunicazione ad essa legate, è un fattore chiave che può portare ad un’alta distanza sociale. E’ importante che i manager siano pronti a strutturare dei processi dedicati alla strategia della formazione linguistica in azienda. 

Offrire percorsi di formazione linguistica ai dipendenti aziendali per aiutarli a comunicare in modo più efficace è un modo per evitare problemi di comunicazione ed assicurarsi una squadra di lavoro coesa e collaborativa.

La formazione linguistica aumenta l’inclusione e promuove la diversità

Una workforce diversificata è un asset fondamentale per l’azienda. Un team diversificato conosce meglio i mercati ed i clienti locali. Non solo, la diversità favorisce la comprensione e la sensibilità culturale, e si è anche dimostrato che aumenti la creatività dei team.

Tuttavia, l’efficacia di un team multiculturale può essere messa a rischio se non tutti parlano la stessa lingua. Per assicurarsi che le diverse sedi possano capire i reciproci obiettivi e lavorare efficacemente insieme, i dipendenti devono essere in grado di comunicare in modo fluente. La formazione linguistica è un ottimo modo per ridurre le barriere linguistiche, aumentare la comprensione, sostenere le esigenze dei dipendenti a livello globale e creare soluzioni alle necessità del business.

La formazione linguistica aumenta la condivisione di conoscenze

I problemi sorgono anche quando vi è uno squilibrio tra la padronanza di una lingua all’interno del team. Spesso la persona con la conoscenza linguistica più fluente arriverà a gestire le conversazioni, il che può portare a conflitti interni al gruppo, magari portando alla creazione di piccole fazioni, che possono influenzare negativamente le scelte finali.

Dinamiche sbilanciate a causa delle competenze linguistiche possono causare che le migliori idee non vengano condivise o realmente messe in pratica.

Un buon modo per migliorare questa situazione abbastanza tipica è quello di fornire formazione linguistica per le persone che hanno una conoscenza basica della lingua. Apprendendo meglio una lingua guadagneranno quella confidenza e fiducia nel meglio esporre i propri concetti e le proprie idee, articolare frasi più complesse e formulare domande utili per guidare la conversazione. Costruire o migliorare le competenze linguistiche del vostro personale assicurerà all’azienda che le idee di tutti vengono ascoltate e messe in pratica.

La formazione può anche essere personalizzata per concentrarsi su settori specifici (come ad esempio per l’industria automobilistica o farmaceutica) per garantire alla vostra squadra di possedere il vocabolario realmente utile per avere successo quando si comunica con i propri clienti e partner.

Punti chiave del post

La formazione linguistica è molto di più rispetto al classico benefit aziendale che si può offrire ai dipendenti. Rafforzare le competenze linguistiche dei vostri team internazionali avvicina le diverse sedi e aiuta la vostra azienda a lavorare meglio insieme nel suo complesso.

Vuoi saperne di più su come migliorare le comunicazioni nella tua azienda? Scarica il nostro white paper sulla gestione talenti.

Foto: William Perugini / Shutterstock.com

2016-11-24T10:59:25+00:00

Autore:

Oliver Albrecht inizia la sua collaborazione con Speexx nel 2003 come Country Manager della filiale italiana dell'azienda. Viene successivamente nominato Head of Business Development e nel 2008 cura la start-up della sussidiaria spagnola a Madrid. Nel febbraio 2012 assume inoltre la carica di Vice Presidente del Gruppo, con diretta responsabilità nello sviluppo commerciale in Russia e America Latina. Ad inizio 2013 Speexx inaugura la sede a San Paolo in Brasile. Prima dell'avventura in Speexx ha maturato esperienze professionali nel settore International Marketing & Sales del brand Nivea (Beiersdorf AG), è stato Partner di Commercial Consult e Amministratore Delegato di Canbox Italia. Oliver Albrecht si è laureato in Economia e Commercio Internazionale presso la European Business School di Oestrich-Winkel (Germania) e parla correntemente italiano, inglese, spagnolo, francese e la sua lingua madre, il tedesco.